Ultima modifica: 8 Gennaio 2023

Trasporti e Logistica- CAIM TPRM008017

Via Fleming, 19 – 91014 Castellammare del Golfo (Tp)
Tel +39-0924-31903
email: TPIS008004@istruzione.it
pec: TPIS008004@pec.istruzione.it


INDIRIZZO TRASPORTI E LOGISTICA- CAIM

Titolo conseguito:

Perito dei trasporti e della logistica – articolaz. “Conduzione del mezzo”, opz. “Conduzione di apparati e impianti marittimi”

Il profilo educativo, culturale e professionale dello studente

Nell’articolazione “Conduzione del mezzo”, opzione “Conduzione di apparati e impianti marittimi”, vengono approfondite le problematiche relative alla gestione e alla conduzione di impianti termici, elettrici, meccanici e fluidodinamici utilizzati nella trasformazione e nel controllo dell’energia con particolare riferimento alla propulsione e agli impianti navali. Il Diplomato possiede inoltre conoscenze tecnico-scientifiche sulla teoria e tecnica dei controlli delle macchine e degli impianti ed è in grado di occuparsi e gestire gli impianti di tutela e disinquinamento dell’ambiente.

Il Diplomato in “Trasporti e Logistica” articolazione “Conduzione del mezzo”, opzione “Conduzione di apparati e impianti marittimi”, consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze:

Competenze comuni a tutti i percorsi di istruzione tecnica:

  • utilizzare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti sociali, culturali, scientifici, economici e tecnologici.
  • stabilire collegamenti tra le tradizioni culturali locali, nazionali ed internazionali, sia in prospettiva interculturale sia ai fini della mobilità di studio e di lavoro.
  • utilizzare gli strumenti culturali e metodologici per porsi con atteggiamento razionale, critico e responsabile di fronte alla realtà, ai suoi fenomeni, ai suoi problemi, anche ai fini dell’apprendimento permanente.
  • utilizzare e produrre strumenti di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete.
  • padroneggiare la lingua inglese per scopi comunicativi e utilizzare i linguaggi settoriali relativi ai percorsi di studio, per interagire in diversi ambiti e contesti professionali, al livello B2 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER).
  • utilizzare il linguaggio e i metodi propri della matematica per organizzare e valutare adeguatamente informazioni qualitative e quantitative.
  • identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti.
  • redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali.
  • individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento.

Competenze specifiche di indirizzo:

  • identificare, descrivere e comparare le tipologie e funzioni dei vari apparati ed impianti marittimi.
  • controllare e gestire il funzionamento dei diversi componenti di uno specifico mezzo di trasporto.
  • intervenire in fase di programmazione, gestione e controllo della manutenzione di apparati e impianti marittimi.
  • controllare e gestire in modo appropriato apparati e impianti di bordo anche relativi ai servizi di carico e scarico, di sistemazione delle merci e dei passeggeri.
  • interagire con i sistemi di assistenza, sorveglianza e monitoraggio del traffico e gestire le relative comunicazioni nei vari tipi di trasporto.
  • cooperare nelle attività di piattaforma per la gestione delle merci, dei servizi tecnici e dei flussi passeggeri in partenza ed in arrivo.
  • operare nel sistema qualità nel rispetto delle normative sulla sicurezza.

Sbocchi professionali:

Il diplomato può operare, come collaboratore di livello intermedio, in aziende del settore del trasporto marittimo e dell’impiantistica industriale e civile, ricerca, estrazione, trasporto, raffinazione e distribuzione dei prodotti petroliferi, con ruoli quali:

  • tecnico per la gestione di impianti per lo sfruttamento delle risorse marine
  • tecnico per la gestione di impianti per la trasformazione dell’energia e la produzione di vapore
  • tecnico per la gestione di impianti di refrigerazione e climatizzazione
  • tecnico per la gestione di impianti per il disinquinamento dell’ambiente marino e terrestre e lo smaltimento dei rifiuti tecnico per la gestione di impianti automatizzati di terra e di bordo.

Può accedere, secondo quanto previsto dalle norme vigenti, e previa formazione tecnica, a:

  • libera professione nel settore dell’impiantistica
  • carriera di Ufficiale di macchina della marina mercantile (Engine Cadet)*

Il diploma consente inoltre di iscriversi a qualunque università.

QUADRO ORARIO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

*La carriera da Ufficiale” è subordinata alle limitazioni imposte dal D.P.R., 30/04/2010 n° 114 agli aspiranti alla iscrizione nelle matricole della gente di mare.